Aeroporto Crotone: lo scalo pitagorico riceve la nuova certificazione ENAC in base al Regolamento UE 139/2014

Riceviamo dalla SACAL e pubblichiamo:

Sacal: l’Aeroporto Pitagorico riceve la nuova certificazione EASA

Aeroporto Crotone Ryanair

Crotone 07 ottobre 2021 – L’Aeroporto Pitagorico riceve la nuova certificazione rilasciata dall’ENAC – Ente Nazionale per l’Aviazione Civile – in base al Regolamento Europeo 139/2014.

L’Aeroporto di Crotone entra a pieno titolo a far parte degli aeroporti che rispondono agli standard europei.

La nuova certificazione EASA (European Union Aviation Safety Agency), rilasciata dall’ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile) al termine della procedura di conversione dei precedenti Certificati di aeroporto, attesta la rispondenza dell’aeroporto ai requisiti di sicurezza aeronautica prescritti dal Regolamento (UE) n.139/2014.

In particolare attesta: l’idoneità dell’organizzazione aziendale del Gestore aeroportuale (intesa quale insieme di mezzi, personale e procedure); la conformità delle infrastrutture, degli impianti e dei sistemi; la compiuta redazione del Manuale dell’aeroporto.

Anche l’Aeroporto di Crotone, dopo quello di Lamezia e di Reggio Calabria – commenta soddisfatto il Presidente De Metrio – riceve il bollino europeo della Certificazione ENAC. La consegna del Certificato ai nostri aeroporti non è solo un atto formale ma è un risultato importante, frutto di un grande lavoro di squadra e sinergia con tutti gli Enti aeroportuali. La nuova certificazione premia i nostri sforzi tesi al costante miglioramento dei nostri standard organizzativi, di sicurezza e qualità negli scali calabresi tenendo sempre ben presenti i vincoli della sostenibilità economica e ambientale. 

L’ENAC, che ringrazio per la preziosa collaborazione assicurata anche nella fase di certificazione, conferma oggi che il Sistema Aeroportuale Calabrese opera nel puntuale rispetto delle norme comunitarie“.

Un risultato che si aggiunge a quanto già ottenuto, grazie alla politica commerciale di Sacal, per crescita di collegamenti e traffico: ai collegamenti già operati da Ryanair per Bergamo e Bologna, dal prossimo 30 marzo 2022, si andrà ad aggiungere una nuova destinazione. Lo scalo crotonese, come già annunciato dal vettore irlandese, sarà collegato per la prima volta con Venezia, con tre frequenze settimanali (lunedì, mercoledì e venerdì), una destinazione dallo smisurato potenziale turistico per entrambe le direttrici.

Continua serrata, inoltre, l’attività relativa agli Oneri di Servizio Pubblico, di concerto con Regione Calabria, per la definizione delle azioni propedeutiche alla convocazione di nuova Conferenza dei servizi, a seguito anche di ulteriori consultazioni con i Vettori aerei.

S.A.Cal. SPA


Condividi!

Voli
Volotea
Prenota
Da Lamezia a
Genova • Torino • Verona
Eurowings
Prenota
Da Lamezia a
Colonia • Düsseldorf • Salisburgo • Stoccarda
Lufthansa
Prenota
Da Lamezia a
Francoforte sul Meno • Monaco di Baviera
Autonoleggio
AvisBudgetEuropcarLocautoMaggioreSixt
Bus
TerravisionFlixBus
Treni
Italo Treno
Motori di ricerca
Skyscanner

13 commenti

  1. Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com)

    Commenta per: Crotone

    Quindi la SACAL ha lavorato così tanto male per Crotone, tanto da rischiare la revoca della concessione, perseguendo l’unico obiettivo della chiusura dello scalo e poi ottiene come premio la nuova certificazione UE da ENAC e l’interesse di Ryanair ad incrementare le rotte aggiungendo Venezia.
    È chiaro che chi accusa SACAL e fa campanilismo non ha ben chiaro di come funzioni il trasporto aereo.

  2. Commenta per: Reggio Calabria, Crotone

    A oggi ci sono più destinazioni raggiungibili da Crotone che da Reggio Calabria per la summer 2022…

  3. Commenta per: Crotone

    @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    secondo te ci sta qualcuno, a parte pochi di noi, che sappia cosa significa questa certificazione e che lavoro immenso ci sia dietro?

    @ Loris:
    quindi?
    da napoli ci sono più destinazioni che da crotone. che commento è?

  4. Commenta per: Reggio Calabria, Crotone

    @ Pilota75:
    la tua vena polemica non puó mancare mai…il mio commento era relativo al fatto che SACAL sta riuscendo a far ripartire un aeroporto che era sull’orlo del precipizio…tu invece trovi il modo sempre di creare polemiche! sei piú da salotto trash della tv che da sito specializzato in aviazione…

  5. Commenta per: Crotone

    Ottima Notizia!!!

  6. Commenta per: Crotone

    @ Loris:
    non è un mistero, pilota 75 lo fa di mestiere…ha una vita molto triste.

    Neanche ai salotti trash tv lo vorrebbero…

  7. Commenta per: Crotone

    @ Loris:
    e allora perchè non scrivere questo invece che fare il paragone con reggio ch enon ha alcun senso?

    @ mario rossi:
    neanche la tua presenza qui ha un senso, non fai un commento serio, insulti e basta…se ti realizza così fai pure

  8. Commenta per: Reggio Calabria, Crotone

    @ Pilota75:
    Anche quando hai torto marcio ti piace girare la frittata…a volte è più onorevole stare in silenzio invece di continuare, ma non è il tuo caso…comunque grazie Roberto per le sempre preziose informazioni.

  9. Commenta per: Crotone

    @ Loris:
    nessun torto marcio, hai fatto un paragone inutile, lo sport preferito dal riggitano è criticare, senza cognizione di causa.
    la certificazione è un obbligo di legge, cosa c’entra col fare ripartire un aeroporto?

  10. Commenta per: Lamezia, Reggio Calabria, Crotone

    @ Pilota75:
    Ti lascio perdere perché sei solo un arrogante e maleducato!

  11. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Loris:
    maleducato?
    ho offeso qualcuno?
    se non sai argomentare parla di reggina…

  12. Commenta per: Lamezia, Reggio Calabria, Crotone

    @ Pilota75:
    Pensi di sapere troppo…vai nei salotti di Maria De Filippi…! Resto stupito dal fatto che ancora ti lascino facoltà di parola su questo sito visto che non fai altro che attaccare tutti!!!

  13. Commenta per: Crotone

    @ Loris:
    riesci ad argomentare sull’articolo?
    la certificazione ai sensi del reg UE 139/14 è obbligatoria? SI o NO?
    e’ un obbligo previsto dalla concessione? SI o NO?
    Cosa c’entra il recupero di un aeromorto con un obbligo di legge?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni commentatore si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.