Aeroporti Calabria: la Regione valuta l’acquisto delle quote del privato tramite Fincalabra

Riportiamo la nota del Presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto:

“Appena proclamato presidente, tra i primi dossier di cui mi sono occupato c’è stato quello della Sacal, perché gli aeroporti rappresentano un asset strategico per il turismo e per le attività produttive in generale, e la Regione deve garantirne la funzionalità e lo sviluppo. L’emergenza da affrontare è stata la procedura avviata dall’Enac, l’Ente che regola il trasporto aereo, dopo il passaggio della maggioranza delle quote della Sacal in mano ai privati”.

“Una procedura che se non venisse fermata porterebbe al ritiro delle concessioni per la gestione degli scali di Lamezia Terme, Reggio Calabria e Crotone, con conseguenze non prevedibili sulla funzionalità degli aeroporti e sui livelli occupazionali. Allora mi sono subito messo al lavoro, e acquisita la disponibilità del socio privato Lamezia Sviluppo a cedere le proprie quote, stiamo valutando la possibilità di acquisirle tramite Fincalabra, in modo da interrompere le procedure sanzionatorie avviate dall’Enac. Così, si potrà presto aprire una nuova stagione di rilancio per il trasporto aereo calabrese dopo il periodo buio del Covid, creando un volano di sviluppo per l’intera Regione”.


Condividi!

Voli
Eurowings
Prenota
Da Lamezia a
Colonia • Düsseldorf • Salisburgo • Stoccarda
Lufthansa
Prenota
Da Lamezia a
Francoforte sul Meno • Monaco di Baviera
Motori di ricerca
Skyscanner
Autonoleggio
EuropcarLocautoSixt
Bus
TerravisionFlixBusItabus
Treni
Italo Treno

10 commenti

  1. Commenta per: Reggio Calabria

    intanto è a rischio solo la concessione di lamezia.
    Se acquista fincalabra non si risolve il problema, è una società privata.
    Possibile che questo parla senza consultarsi con una persona competente?

  2. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Pilota75:
    Mi pare più che giusto, se Sacal deve essere espressione di tutti gli scali calabresi per una strategia unitaria ( così dice lo statuto), è la Regione che deve avere le redini della gestione anche perché è titolare della delega ai trasporti e turismo quindi non c’è nulla di strano. Piuttosto nel medio periodo è anche corretto che la parte pubblica sia composta anche da Reggio Calabria e Crotone sia per la rappresentatività del territorio ed anche per non far gravare solo su Catanzaro eventuali perdite di esercizio inevitabili visto la situazione.

  3. Commenta per: Lamezia

    @ Cavaliere:
    le quote devono essere redistribuite tra gli attuali soci, non può comprarle fincalabra o reggio o crotone.

  4. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Pilota75:
    Infatti le quote le compra Fincalabria che è una società della Regione Calabria. La regione Calabria quindi avrà un peso maggiore rispetto alla precedente composizione societaria. Non penso che il Presidente Occhiuto sia così sprovveduto da annunciare qualcosa di tecnicamente impossibile. Per adesso potrebbe anche andare bene in attesa che si attui un vero programma di sviluppo per tutti e tre gli scali e magari in futuro che le altre provincie di Crotone e Reggio possano avere la possibilità di entrarci.

  5. Commenta per: Reggio Calabria

    ma vi risulta che il volo MAT/SER di ITA su Reggio sia stato modificato ?? cioè nn c’è più la sosta ??

  6. Commenta per: Reggio Calabria

    ma il volo mat/sera decantato da ITA che doveva partire il 02/12/2021 è ancora in essere oppure ha abortito prima di partire come al solito?? grazie

  7. Commenta per: Reggio Calabria

    @ carmelo:

    Sul sito di ITA risultano già in vendita il volo per Linate delle 6:20 e quello di ritorno che arriva a Reggio alle 23:25, quindi direi che è confermato per ora.

  8. Commenta per: Lamezia

    @ Cavaliere:
    guarda, ne ho sentite dire tante di cretinate che ormai non mi stupisco.
    Lo stesso occhiuto che ha “denunciato” irregolarità, ha poi visto che non ci stava nulla di oscuro.
    La legge e lo statuto non prevedono che fincalabra possa acquisire le quote della sacal senza una procedura idonea.
    Che sia della regione non c’entra nulla.
    Deve essere la regione, come era previsto dagli accordi disattesi.
    Tutto il resto è fantascienza.

  9. @ Flyreg:
    grazie per info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni commentatore si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.