Aeroporto Reggio Calabria: addio alle limitazioni? Tutto come prima!

Anche questa volta lo Staff di AeroportiCalabria.com può esordire col dire “Ve lo avevamo detto“.

Nelle carte di volo AIP di ENAV che saranno in vigore dal prossimo 26 Gennaio 2023 effettivamente sparisce la classificazione in “Categoria C” dell’Aeroporto di Reggio Calabria imposta dall’autorità competente, cioè l’ENAC. Viene però demandata alle compagnie aeree la decisione di classificare l’Aeroporto sulla base dei criteri previsti dall’EASA.

Come era prima:

PrimaC

Come sarà dopo:

DopoC

Per intenderci, poiché continua ad essere obbligatoria la procedura di addestramento per il Comandante, questa volta sono i criteri dell’EASA a classificare in “Categoria C” l’Aeroporto di Reggio Calabria.

Addestramento

Ecco cosa prevede l’EASA per la “Categoria C“:

EASA C

In definitiva, come vi avevamo scritto in tempi non sospetti, non essendoci stati cambiamenti sostanziali alle infrastrutture ed alle procedure di volo, l’ENAC non si è assunta la responsabilità di eliminare con un colpo di spugna la procedura di abilitazione per gli equipaggi. Quindi, come detto, rimane tutto come prima! Nessuna svolta epocale.

Per approfondimenti: Aeroporto Reggio Calabria – Abilitazione

Lo Staff di AeroportiCalabria.com


Condividi!

Voli
Eurowings
Prenota
Da Lamezia a
Colonia • Düsseldorf • Hannover • Innsbruck • Salisburgo • Stoccarda
Condor
Prenota
Da Lamezia a
Düsseldorf • Francoforte sul Meno • Monaco di Baviera
Lufthansa
Prenota
Da Lamezia a
Monaco di Baviera
Motori di ricerca
Skyscanner
Autonoleggio
EuropcarLocautoSixt
Bus
TerravisionFlibcoFlixBusItabus
Treni
Italo Treno
Hotel
BookingExpediaHotelsHRS

4 commenti

  1. Commenta per: Reggio Calabria

    come avete ben scritto: lo avevamo detto!
    lo abbiamo detto in tutte le salse, nessuno in enac si prenderà mai la responsabilità di togliere le limitazioni.

    hanno provato a fare la paraculata di togliere la lettera C ma forse non hanno letto le norme EASA cambiate a ottobre scorso…

    vorrei poi capire da dove esce fuori quel “Captain/Comandante”, termine non aeronautico

  2. Commenta per: Reggio Calabria

    Grazie per l’impeccabile delucidazione ragazzi e buon anno!!

  3. Commenta per: Reggio Calabria

    Non capisco perchè continuano ad insistere con sta storia delle limitazioni. La montagna c’è, inutile prendersi in giro. Da come la giri, dei limiti ci saranno sempre. Non sono le limitazioni il problema dell’aeroporto, ma la sua attuale attrattività per le compagnie.
    Se pagate profumatamente, le varie Ryanair, Wizzair etc ti atterrano anche viaggiando vuote. Quindi le limitazioni sono solo uno specchio per le allodole per non affrontare i reali problemi dell’aeroporto.

  4. @ Flyreg: Anch’io la penso come te, basta fare riferimento a aeroporti europei cat.C come Madeira, Innsbruck, MyKonos, London City, Berna, Annecy Gibilterra, Salisburgo giusto per menzionarne alcuni dove compagnie aeree ben conosciute volano regolarmente da e per questi aeroporti perchè attratte dagli incettivi economici ed da un buon flusso di passeggeri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni commentatore si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.