Aeroporto Crotone: compagnia aerea straniera interessata ai voli con oneri di servizio pubblico?

Dalle FAQ pubblicate da ENAC in merito ai bandi per i voli da Crotone verso Roma Fiumicino, Torino e Venezia sembrerebbe che ci sia un interessamento da parte di una compagnia aerea straniera con aeromobili del tipo CRJ900 o ATR72. Lo Staff di AeroportiCalabria.com vi riporta di seguito le FAQ:

Domanda n. 1
Confermate che il termine di presentazione delle offerte è ancora fissato al 16 dicembre 2020?
Risposta n. 1
Sì, la data di scadenza per la presentazione delle offerte è il 16 dicembre entro le ore 16:30.

Domanda n. 2
Ci sono ostacoli e/o condizioni per partecipanti esteri? Bisogna avere un ufficio locale in Italia per elaborare la documentazione nella fase di presentazione delle offerte e ricezione dei risultati?
Risposta n. 2
No, non ci sono condizioni, l’unico obbligo è che le offerte siano presentate in lingua italiana.

Domanda n. 3
È possibile prolungare di un’ora l’orario di apertura dello scalo di Crotone, ad esempio la sera dalle 20:00 alle 21:00 LT?
Risposta n. 3
No, non è possibile prolungare l’orario di apertura dello scalo.

Domanda n. 4
È possibile programmare la tratta CRV-FCO-TRN con lo stesso numero di volo, effettuando uno scalo a Roma soddisfacendo l’obbligo di operare la rotta verso Roma e quindi proseguire la tratta verso Torino o Venezia adempiendo agli obblighi relativi alle rotte Torino e/o Venezia?
Risposta n.4
No, non è possibile programmare gli operativi con uno scalo intermedio presso l’aeroporto di Roma Fiumicino in quanto le gare sono diverse e potrebbero essere aggiudicate a due diverse compagnie aeree.

Domanda n. 5
Esistono strutture per la manutenzione degli aeromobili CRJ900 o ATR72 c/o lo scalo di Crotone? C’è un hangar disponibile per uno di questi aeromobili?
Risposta n. 5
No, presso lo scalo di Crotone non è presente alcuna assistenza manutentiva. E’ presente un hangar ma non sufficientemente grande da ospitare tale tipologia di aeromobili.

Domanda n. 6
Dobbiamo avere un equipaggio che parli la lingua italiana a bordo? Solo l’equipaggio di cabina o anche quello di cabina di pilotaggio?
Risposta n. 6
È necessario che almeno un assistente di volo facente parte dell’equipaggio sia in grado di parlare e comprendere la lingua italiana.
Per ulteriori informazioni, il Regolamento per l’uso della lingua italiana a bordo degli aeromobili che operano sul territorio italiano è disponibile al seguente link https://www.enac.gov.it/sites/default/files/allegati/2019-Gen/Reg-Lingua_Italiana.pdf

Domanda n. 7
Oltre alla condizione, prevista dal decreto di imposizione, di dover operare il 98% dei voli programmati e che le cancellazioni superiori al 2% saranno soggette alla penale di € 1.500 per tratta, c’è qualche ulteriore condizione riguardo alle prestazioni dei voli?
Risposta n. 7
Il bando, al paragrafo 10, prevede che “Il numero dei voli cancellati per motivi direttamente imputabili al vettore non deve superare il 2% dei voli previsti per ciascuno dei tre anni di esercizio. Oltre tale limite, il vettore dovrà corrispondere all’ENAC, a titolo di penale, la somma di € 3.000,00 (euro tremila/00) per ogni cancellazione accertata alla conclusione di ciascun anno di esercizio.” Allo stesso paragrafo 10 è previsto inoltre che si “procederà a una riduzione dell’importo della compensazione finanziaria in misura proporzionale ai voli non effettuati” e che “non costituisce inadempimento imputabile al vettore l’interruzione del servizio per i seguenti motivi: – condizioni meteorologiche pericolose; – chiusura di
uno degli aeroporti indicati nel programma operativo; – problemi di sicurezza; – scioperi; – casi di forza maggiore. In tali casi verrà, comunque, operata una riduzione della compensazione in ragione dei costi variabili non sostenuti per i voli non effettuati.”.

Domanda n. 8
Il requisito del CRS (Computer Reservation System) è assimilabile a quello del GDS (Global Distribution System)?
Risposta n. 8
Sì, i due sistemi sono assimilabili.

Domanda n. 9
Relativamente agli sconti per i cittadini calabresi, gli sconti sono in aggiunta alla tariffa massima di € 45/55? Cosa è compreso nella tariffa di € 45/55 per i cittadini calabresi e cosa no?
Risposta n. 9
Le tariffe indicate nel D.M. di imposizione degli oneri sono le tariffe massime applicabili ai passeggeri residenti in Calabria e comprendono la quota relativa ai costi del carburante, non comprendono né IVA nè tasse e altri oneri aeroportuali. Come indicato nel capitolato, in fase di gara è possibile offrire tariffe ribassate da applicare ai passeggeri residenti (Sezione Tariffe – punto 1) ed è possibile offrire tariffe speciali, scontate di almeno il 10% rispetto a quelle applicabili ai passeggeri residenti, da applicare a particolari categorie di utenti (Sezione Tariffe – punto 2).

Domanda n. 10
E’ possibile escludere un vettore concorrente dalla gara nel caso in cui ottenga 0 punti su una delle sezioni di valutazione?
Risposta n. 10
No, tale eventualità non è prevista dal bando.

Domanda n. 11
È possibile condividere con noi alcune stime dei passeggeri degli anni precedenti? Quanti calabresi dovrebbero viaggiare nei prossimi anni o quanti hanno viaggiato in passato tra le città sopra menzionate? Qual è la ripartizione della quota tra i cittadini calabresi e gli altri passeggeri a bordo?
Risposta n. 11
Non si hanno a disposizione dati storici sulle tratte Crotone – Torino e vv. e Crotone – Venezia e vv., sono disponibili unicamente i dati dei passeggeri totali trasportati sulla tratta Crotone – Roma Fiumicino e vv. del periodo 1 gennaio 2010 – 30 novembre 2012. Se interessati ad avere tali dati, benché remoti, i vettori concorrenti possono farne richiesta alla casella [email protected] Non si hanno a disposizione le stime dei passeggeri che dovrebbero viaggiare nei prossimi anni, per di più quelle ipotizzate nel corso della Conferenza di Servizi sono state effettuate in un periodo antecedente all’insorgenza dell’epidemia da Covid-19, la cui evoluzione è tuttora incerta. La ripartizione tra cittadini residenti in Calabria e cittadini non residenti in Calabria considerata nel corso della Conferenza di Servizi è, in media, pari a 60% residenti e 40% non residenti per tutto l’anno.


Condividi!

Voli
Volotea
Lamezia
Genova • Torino • Verona
Eurowings
Lamezia
Colonia • Düsseldorf • Monaco di Baviera • Salisburgo • Stoccarda
Lufthansa
Lamezia
Francoforte sul Meno • Monaco di Baviera
Motori di ricerca
Skyscanner
Autonoleggio
AvisBudgetEuropcarLocautoMaggioreSixt
Treni
Italo Treno
Bus
TerravisionFlixBus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni commentatore si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.