Aeroporto Crotone: Ryanair ritorna dal 01/04/2018?

Riportiamo da CorrieredellaCalabria.it:

CROTONE Si ipotizza il ritorno di Ryanair all’aeroporto di Crotone. La ripresa dei voli dovrebbe avvenire il prossimo primo di aprile. La notizia rimbalza da ambienti regionali molto vicini al governatore Mario Oliverio che, per il momento, preferisce mantenere riserbo e profilo basso, alla luce dell’esperienza negativa fatta con Flyservus. La compagnia irlandese garantirebbe solo due collegamenti al giorno: quello con Bergamo-Milano e l’altro con Bologna. Nessun collegamento sarebbe, invece, garantito con Roma. Per collegare la città pitagorica con la capitale bisognerà attendere l’individuazione di un altro vettore. Ryanair garantisce voli e numeri certi, ma chiede il pagamento di un ticket per ogni passeggero. Il problema è quale ente metterà a disposizione i fondi necessari per sostenere l’attività della compagnia irlandese. Bisogna trovare la via giusta per non incorrere in procedure di inflazione da parte dell’Europa. Occorre insomma trovare il modo per aggirare l’ostacolo della molla che scatta “per gli aiuti di stato”. La certezza dell’eventuale avvio dei voli da parte di Ryanair si avrà il prossimo 1 febbraio, perché, in caso di ripresa delle attività, i biglietti dovranno essere messi in vendita due mesi prima. Se la notizia della ripresa dei voli, quindi, risponde al vero il prossimo 1 febbraio gli utenti interessati potranno acquistare i biglietti. Qualcosa si muove visto che l’iniziativa di protesta da tenersi davanti allo scalo di Lamezia Terme, che era stata annunciata per domani, è slittata a data da destinarsi e nelle riunioni che il sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, sta tenendo periodicamente con sindacati e associazioni varie la protesta non è più il primo punto all’ordine del giorno. La guardia, comunque, non è stata del tutto abbassata, perché Pugliese ha convocato, per sabato prossimo, un incontro con i sindaci dei Comuni interessati all’apertura del Sant’Anna.

Gaetano Megna

Fonte: http://www.corrieredellacalabria.it/cronaca/item/65730-%C2%ABryanair-torna-a-volare-da-crotone

Icona AeroportiCalabria.com Nota di AeroportiCalabria.com

A nostro avviso il ritorno di Ryanair a Crotone rimane condizionato da 3 punti principali che proviamo a spiegare di seguito:

1) Parte economica relativa al contributo che Ryanair chiederebbe per ogni passeggero trasportato.

Le sempre più stringenti norme non consentono un finanziamento alle compagnie aeree da parte degli enti pubblici (in questo caso Regione Calabria), altrimenti si configurerebbero come aiuti di stato. La Regione Calabria ha potuto solo emanare 2 bandi che sono ancora in itinere. Le condizioni economiche di SACAL non consentirebbero di sostenere tale onere stipulando accordi per un possibile ritorno della low cost irlandese, ne sarà possibile ad esempio applicare forti sconti sui servizi di handling visto che sarà AviaPartner (e non SACAL GH) a garantire il servizio ed a presentare il conto a Ryanair.

2) A Crotone non è attivo il servizio di Controllo del Traffico Aereo.

Ryanair di norma non vola in quegli Aeroporti che sono sprovvisti del servizio di Controllo del Traffico Aereo e per poterlo attivare a Crotone è necessario che la SACAL si faccia carico di un costo non di poco conto.

3) A Crotone non è possibile rifornire gli aerei.

Rimane ancora da sciogliere il nodo relativo all’impossibilità di rifornire di carburante gli aerei che arrivano a Crotone. La politica di Ryanair prevede di effettuare le tratte sempre con il quantitativo minimo indispensabile di carburante al fine di rendere i costi per la compagnia i più contenuti possibile.

Crediamo che per Crotone, come anche per Reggio Calabria, si devono studiare soluzioni con compagnie aeree in grado di collegare Roma e Milano, garantendo al passeggero da questi due hub la prosecuzione in connessione verso altre destinazioni. Questo ovviamente come base di ripartenza per questi due scali che faticano a stare in piedi.

Lo Staff di AeroportiCalabria.com


Condividi!

Voli
VoloteaBluExpressAirItalyLufthansaEurowingsTransavia
Motori di Ricerca
SkyscannerMomondoTrivago
Hotel
Expedia
Autonoleggio
AvisBudgetEuropcarMaggioreSixtRentalcars
Bus
TerravisionFlixBus

35 commenti

  1. caro Pilora75 anche qui la politica nn c’ entra nulla vero ??

    svegliaaaaaaa!!!!

  2. Ma che la smettano di erogare soldi a caso a Ryanair ed inizino ad organizzarsi per tempo e con rigore. Non se ne può più di questa incompetenza e disorganizzazione sia per Crotone sia per REG. Ormai si campa alla giornata

  3. Speravo che almeno a queste elezioni ci saremmo persi i soliti balletti. Povere casse. Povere tasse.

  4. Giuseppe Monizzi

    Cos’è triste notizia? Magari fosse vero, a Crotone stava avvenendo rivoluzione così come avvenuto in altri scali ( vedi pisa o bergamo). Denaro pubblico meglio speso non è per un area che non avete idea di quanto è depressa, anche perché isolata dal mondo! No autostrade, no ferrovie! Per i calabresi deve essere bella notizia, finiamola nel pensare che la nostra ricchezza dipende da quanto povero è ul nostro vicino! Evviva la calabria tutta

  5. Il problema è chi mette i soldi…lo dicessero chiaramente senza prese in giro

  6. @ carmelo:
    Non hai capito che è una dichiarazione elettorale per fare stare buoni i crotonesi. Non hai visto che hanno ordinato al sindaco di non fare più la manifestazione?
    Soldi non ne possono dare, è tutto un bluff.

  7. @ Pilota75:
    E allora come fa a volare Ryanair dagli altri aeroporti? Per esempio a Lamezia o Pisa chi tira fuori i soldi per Ryanair?

  8. Io sono convinto che Crotone diventerà una base Ryanair….sicuramente non nell’immediato ma entro 12 mesi. Mi sbaglierò….ma….

  9. @ Robbe’:
    le singole società di gestione con fondi propri.
    Ma perchè non studiate come funziona invece di dire cretinate?

    Sai cosa significa base?
    Entro 12 mesi? A Crotone? E chi dovrebbe volare a crotone per 12 mesi ogni giorno?

  10. che nn si possano dare soldi questo è pacifico lo sanno pure le pietre ma come si dice fatta la legge trovanto l’ inganno ( pure ad alitalia nn dovevano dare contributi pubblici ma i 900 milioni di chi sono?) se poi ufficialmente il pubblico nn risulta che metta nulla sono d’ accordo ma dietro c è sempre la politica ( questo ovviamente è un mio parere )

  11. scusi sig Roberto Satriano… ma questo sito si chiama aeroporticalabria oppure aeroporto Lamezia,,,,,sarà anche una bufala elettorale ma Lei ha iniziato che: crotone non ha….crotone non può…..rayaner per volare vuole i soldi x pax come se da Lamezia nn li vuole pure mhuaa sarà una mia impressione ma Lei mi sembra di parte per voler rappresentare tutta la calabria.
    o no?

  12. Ti Piace Vincere Facile

    @ sasso:
    Siamo su livelli altissimi…ma possibile che vedete complotti ovunque? A parte che Sartiano credo sia di Reggio, mi sembra abbia fatto solo un’analisi delle condizioni attuali dell’apt di Crotone che di fatto impedirebbero l’arrivo di Ryanair.
    Quindi la colpa è di Sartiano? La risoluzione di questi credo sia competenza di altri.

    Ma robe da matti

  13. @ carmelo:
    Se non si possono dare, non si possono dare. Punto.
    Cosa non comprendi del concetto?
    Che poi, perchè si dovrebbero dare?
    Non è mica un diritto costituzionalmente garantito che uno debba fare crotone-roma in aereo con ryanair…

  14. @ sasso:
    Hai le prove e i documenti che ryanair viene pagata per volare da lamezia?
    Hai mai pensato che forse è treviso che paga per avere il lamezia? O pisa magari?

  15. @ sasso:
    AeroportiCalabria.com è un Sito tecnico-specialistico sul trasporto aereo in Calabria dove si cerca di analizzare la situazione reale degli Aeroporti (senza fare figli e figliastri), alzando un tantino l’asticella rispetto alla marea di comunicati e dichiarazioni che lasciano molto spesso il tempo che trovano. Mettiamo la nostra passione e le nostre competenze nella gestione di questo spazio sul Web e diamo l’opportunità ai visitatori di commentare contribuendo alla discussione. Purtroppo noi non gestiamo nessun Aeroporto, ne abbiamo poteri tali da poterne influenzare il destino. Ognuno è libero di farsi la propria idea.

  16. @ sasso:
    Il Sig. satriano le ha risposto. Nel frattempo le aggiungo e ribadisco un concetto. Chiunque abbia un po’ di conoscenze aeronautiche e buon senso non le dirà mai che in Italia, nel 2018, si può sostenere un aeroporto come quello di Crotone. Se poi ci sarà una rivoluzione , una compagnia di bandiera, una statalizzazione degli aeroporti o qualsiasi altra fantasia ne potremo riparlare.

  17. @ Tamoil:
    mi ripeto la mia analisi (che nn sarà tecnico-specialistica) contestualizzata è questa:
    è una promessa elettorale.
    ed è sufficiente!

  18. @ sasso:
    Le elezioni però sono il 4 marzo. Qui si parla del 1 febbraio come data di inizio vendita biglietti….

  19. @ Tamoil:
    Come si spiega che SACAL e chi la sosteneva non vedeva l’ora di aggiudicarsi la gestione degli aeroporti di Crotone e Reggio, quando per tutti e due era stata presentata un’offerta. Lo scopo di Sacal e di chi ha indetto la gara era quello di farli chiudere.

  20. La Sacal ha ottenuto la gestione trentennale sia di Reggio che di Crotone circa dieci giorni fa, lasciatela lavorare ancora è troppo presto per tirare le somme.Vi ricordo che subentra a delle gestioni precedenti catastrofiche.

  21. @ fr:
    quindi sacal paga per 30 anni il canone e i dipendenti per non guadagnarci nulla.
    Ma queste cose le partorisci sotto effetto di droghe?

  22. Fra 12 mesi Crotone sarà una “Base Ryanair”…..e molti voli che ad oggi atterrano a Lamezia verranno dirottati sul Sant’Anna….

  23. Naturalmente sono un profano in materia….vado per intuito…..mi scuseranno i frequentatori del forum….non voglio far arrabbiare nessuno.

    http://www.corrieredellacalabria.it/politics/item/65811-crotone-pronta-a-“svenarsi”-per-ryanair

  24. @ Robbe’:
    Ognuno è libero di scrivere quello che pensa, ma secondo me sei fuori rotta.

  25. @ Robbe’:
    Il fatto che tu sia un profano in materia non ti autorizza a dire cretinate in continuazione. Anzi, proprio perchè non ci capisci nulla, dovresti stare zitto e leggere chi ne capisce più di te.
    Una base deve sviluppare almeno 800.000- 1.000.000 di pax per essere remunerativa.
    E tu immagini a crotone tutti questi pax solo di ryanair? AHAHAHAHA

  26. @ Pilota75:
    L’aeroporto di Pescare , base Ryanair, supera di poco i 500.000 pax all’anno. Non mi risulta però prossimo alla chiusura….certo ha rischiato.

  27. @ Robbe’:
    ma tu hai letto il piano industriale di sacal sullo scalo di Crotone, poi vai a guardare i debiti dell aeroporto abruzzese.

  28. @ Robbe’:
    Veramente pescara fa quasi 700.000
    Tu confondi i pax di una base con i pax di un aeroporto.
    Perchè dovrebbe chiudere?

  29. @ Pilota75:
    Io non ho detto che Pescara deve chiudere o è in chiusura. Sei tu che hai scritto prima che per essere remunerativa una base deve sviluppare 800.000/1.000.000 di pax. Sempre tu hai scritto che ad oggi ne fa quasi 700.000 di pax. ( I miei informatori mi confermano 500.000 pax complessivi……ma non cambia molto).Quindi deduco dai dati che hai fornito che per te Pescara dovrebbe chiudere essendo sotto di 100.000 passeggeri rispetto al minimo da te individuato (800.000 pax).
    Visto che stiamo dando i numeri ricordo che Crotone negli ultimi 12 mesi di vita ha fatto oltre 300.000 con tre voli di linea giornalieri (Roma, Bergamo e Pisa) oltre ai voli Charter per lo più estivi.Aggiungendo Bologna e Torino si arriva tranquillamente a 500.000 pax come Pescara.
    Probabilmente Lamezia perderà qualche pax ma visto che ad oggi la Sacal gestisce i tre aeroporti Calabresi non vedo quale sia il problema.

  30. @ Robbe’:
    tu hai evidenti difficoltà ad esprimere il tuo pensiero.
    Hai scritto tu: “Non mi risulta però prossimo alla chiusura….certo ha rischiato.”?

    Mi spieghi cosa dovrebbe rischiare e perchè?
    I numeri ufficiali di assaeroporti (alla quale crotone non aderisce) dicono che fino a novembre ha fatto 626.000 pax, quindi a dicembre arriverà a 700.000

    continui a parlare di chiusura di aeroporto, non ne capisco il motivo.
    Che crotone abbia fatto 300mila pax lo dici tu, non essendoci numeri ufficiali.
    Crotone non sarà mai base ryanair.
    Rassegnati.

  31. Le barzellette….peoplefly

  32. @ Pilota75:
    pescara è un altro mondo rispetto a crotone.L’aeroporto internazionale più vicino dista quasi 4 ore ed è Fiumicino, per cui è quasi naturale che Ryanair voli da li.Crotone ha Lamezia a poco più di un’ora e l’unico volo che vedo possibile qualora Ryanair decidesse di tornare eè il Crotone/Fiumicino, volo che hanno cancellato da Lamezia perchè poco remunerativo vista la concorrenza di trenitalia e che invece da Crotone potrebbe funzionare, vista la marginalità del territorio.Ma non credo che un’aeroporto possa restare aperto tutto l’anno solo con due voli giornalieri, al più è probabile che resti aperto solo x la stagione estiva (aprile-settembre) con qualche charter ben organizzato che produca flussi turistici in una zona decisamente attraente

  33. @ giuseppe:
    Lo so bene. Non ho nominato io Pescara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni commentatore si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.