Aeroporto Crotone: SkyAlps da Ottobre 2023 effettuerà il collegamento giornaliero per Roma Fiumicino

Riceviamo dalla SACAL e pubblichiamo:

Aeroporto Sant’Anna di Crotone: la compagnia Sky Alps da ottobre effettuerà il collegamento giornaliero andata e ritorno per Roma

Lamezia Terme, 07 agosto 2023 – La compagnia Sky Alps garantirà nei prossimi tre anni il collegamento giornaliero Crotone Roma andata e ritorno.

Atteso da tempo dagli abitanti della costa ionica crotonese, il volo, che è finalmente realtà, si aggiunge alle tratte operate verso Bologna, Bergamo e Treviso.

Il bando di gara per l’assegnazione degli oneri di servizio pubblico,  per un importo a base d’asta di 13.281.817,00, assegna in esclusiva la rotta Crotone Roma alla compagnia Sky Alps. All’esito della valutazione, effettuata da ENAC, il vettore garantirà il collegamento giornaliero da Crotone verso la Capitale e viceversa, per tre anni a partire dal 2 ottobre. La frequenza prevista sarà giornaliera: al mattino da Crotone alle ore 8:00 e il ritorno da Roma alle ore 17:30. Tante le agevolazioni previste: la tariffa per i residenti in Calabria, così come per i lavoratori abituali a Crotone, sarà di 45 euro più IVA; i biglietti saranno acquistabili on line sul sito del vettore www.skyalps.com o attraverso il numero telefonico 0471 060950  in modalità completamente gratuita, così come gratuiti saranno le bevande calde o fredde e gli snack distribuiti a bordo dell’aeromobile durante il volo.

“La base della compagnia Sky Alps su Crotone potrà costituire un primo importante passo per la destagionalizzazione dello scalo – commenta l’Amministratore Unico di SACAL, Marco Franchini. La possibilità di raggiungere l’intera provincia di Crotone e l’area della Sibaritide con collegamenti al mattino e alla sera con il più importante hub nazionale, favorirà l’out going e l’incoming, oltre all’opportunità, avendo un aereo basato, di effettuare ulteriori collegamenti destinati a produrre benefici diretti e indiretti su tutto il territorio. Continua con costante impegno di Sacal – conclude l’Amministratore – anche il miglioramento delle infrastrutture di volo per cui è stato aggiudicato l’appalto dell’intervento di messa in sicurezza del sedime aeroportuale Lotto 1 – Opere per la sicurezza ed il controllo della navigazione aerea e ultimato il progetto definitivo sarà di immediata la pubblicazione la gara per l’adeguamento funzionale del distaccamento Vigili del fuoco ”.


Condividi!

Voli
Eurowings
Prenota
Da Lamezia a
Colonia • Düsseldorf • Hannover • Salisburgo • Stoccarda
Condor
Prenota
Da Lamezia a
Düsseldorf • Francoforte sul Meno • Monaco di Baviera
Lufthansa
Prenota
Da Lamezia a
Monaco di Baviera
Motori di ricerca
Skyscanner
Autonoleggio
AvisEuropcarLocautoSixt
Bus
TerravisionFlibcoFlixBusItabus
Treni
Italo Treno
Hotel
BookingExpediaHotelsHRS

20 commenti

  1. Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com)

    Commenta per: Crotone

    Quindi SkyAlps per rispettare il numero minimo di posti offerti dovrà in alcuni giorni operare un secondo volo aggiuntivo altrimenti con il turboelica Dash DHC-8-Q400 da 78 posti non rientra nei limiti. Oppure potrebbe noleggiare un aereo più capiente.

  2. Commenta per: Reggio Calabria

    Potrebbe essere secondo voi replicato in massima parte questo tipo di bando con durata triennale mettendo sul piatto simili cifre ( quindi parliamo di almeno 10 milioni di euro) per attivare un volo Reggio- Milano ( qualsiasi aeroporto) con partenza da Reggio fascia oraria 06:00-06:30 e ritorno da Milano con partenza nella fascia oraria 21:00-22:30? Credo che tra tutte le destinazioni possibili abbinando anche degli orari più consoni all’utenza, sia uno dei voli potenzialmente più redditizi per lo scalo reggino.

  3. Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com)

    Commenta per: Reggio Calabria

    @ Cavaliere:
    No, esiste già in regime di libero mercato.

  4. Consolato Tripodi

    Commenta per: Reggio Calabria, Crotone

    @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Quindi per Reggio non si fa niente!!!! Possibile mai che ad ogni minima proposta (sia pur un tentativo per uscire dai vari impantanamenti) come quella auspicata da Cavaliete, venga sempre tranciata di brutto?? ? E NON E’ POSSIBILE!!!!! SANTA PAZIENZA!!!

  5. Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com)

    Commenta per: Reggio Calabria

    @ Consolato Tripodi:
    Se la normativa vieta la continuità territoriale su rotte esistenti non è colpa mia. Lo abbiamo scritto più volte e Cavaliere dovrebbe saperlo.

  6. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Infatti lo so, forse sarebbe stato meglio che Ita cancellasse la rotta su Milano visto l’orario operativo per lasciare le mani libere di fare un bando come si deve in base all’esigenza del nostro territorio. Continuo ad insistere che mi sembra paradossale che nessuna compagnia valuti di inserire un volo mattina/sera su Reggio che garantirebbe con tariffe medie un’ottima performance.

  7. Commenta per: Reggio Calabria, Crotone

    Ottima notizia per Crotone. Certo, ITA sarebbe stata preferibile perchè consentiva di accedere alle tratte con scalo, ma considerando i tempi di percorrenza via terra è sicuramente un’ottima notizia un volo per Roma.
    Crotone inizia ad avere un ventaglio di destinazioni interessanti: Bologna, Bergamo, Treviso e Roma. I movimenti non saranno tantissimi, ma il ventaglio di destinazioni inizia ad essere interessante.
    Magari li avessi a Reggio queste destinazioni, anche un singolo volo a settimana…

  8. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Cavaliere:
    Quindi ITA dovrebbe lasciare un vollo che gli da alti yeld e prosecuzioni in tutta Europa per fare un favore ad una skyalps qualsiasi che fra 6 mesi chiude?
    Tutta questa sicurezza che una compagnia farebbe ottime performance a Reggio, da quali indicatori deriva?

  9. Commenta per: Crotone

    @ Pilota75:
    Volevo la tua opinione….quindi 6 mesi e poi chiude

  10. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Pilota75:
    Deriva dalla destinazione ( Milano) e dall’operativo mattina/sera. Basta solamente ascoltare decine di utenti, professionisti, operatori delle agenzie di viaggio o semplici cittadini che chiedono a gran voce il ripristino del volo su Milano con ritorno in serata. Prima o poi questo volo sarà coperto da qualche compagnia ne sono sicuro così come sono certo che avrà ottime performance di LF.
    Inoltre sarebbe opportuno fare un’analisi degli utilizzatori del volo su Milano, per la maggior parte dei passeggeri si tratta di andare a fare purtroppo visite mediche oppure avvocati che devono presenziare ad un’udienza, studenti che rientrano alle rispettive università, cittadini che utilizzano il volo su Milano potendo contare su migliaia di combinazioni per altre destinazioni in Europa o nel mondo. Questi sono degli esempi piuttosto reali dei origini degli utilizzatori del volo, mi pare di aver fornito abbastanza spiegazioni sull’importanza di questo operativo.

  11. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Salvatore:
    una compagnia nata con un target diverso e che ora si fionda con aerei inadeguati sun una CT….non durano assai

    @ Cavaliere:
    non sono queste le analisi che fanno le compagnie aeree, neanche la stessa ITA che ha dati più complessi ed aggregati ritiene di non dover operare in tal senso.
    Non ci sono passeggeri

  12. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Pilota75:
    Invece ad Ita avranno fatto un’analisi molto approfondita sul volo delle 17:00 da Reggio a Milano. Vorrei proprio guardare i criteri di valutazione o meglio “ i dati più complessi ed aggregati” che hanno portato ad inserire quell’osceno orario delle 17 piuttosto che il volo la mattina alle 06 con rientro in tarda serata. Forse mi viene il dubbio, ma probabilmente è un’ipotesi rasente la realtà che, visto che opera in regime di monopolio, si è fatta due conti immaginando che le bestie di Reggio potessero utilizzare Roma come scalo sia andata che ritorno e nel contempo inserire un volo diretto su Milano giusto per far volare la macchina. Il problema è che le bestie ormai hanno finito di essere bestie e stanno per diventare esseri intelligenti quanto meno a non farsi prendere per i fondelli. Vedremo da qui a breve se le statistiche adotteranno modelli di calcolo differenti, d’altronde le statistiche non sono altro che risultati di dati suscettibili di variabili prese o no in considerazione.

  13. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Cavaliere:
    Perdonami, ma stai sfantasticando. Non è ITA brutta e cattiva che non vuole che Reggio voli. ITA potrebbe benissimo non operare da Reggio se non lo reputasse conveniente. Non ha alcun vincolo a dover servire obbligatoriamente l’aeroporto.

  14. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Cavaliere:
    Vedo che non ci sono le basi per avviare una normale conversazione.
    Pensa quel che vuoi.

  15. Commenta per: Crotone

    come buttare via risorse. assurdo. con 13 milioni di euro si davano decine di corse di bus a 1€ ogni giorno da Crotone per Lamezia e da li volavi dove volevi.

  16. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Pilota75:
    No no io la normale conversazione invece la vorrei avviare. Voi siete gli esperti di aeronautica commerciale che proprio per la conoscenza approfondita della materia “giustificate” spesso con argomentazioni professionali le scelte più o meno condivisibili delle compagnie aeree. Ora, con profonda curiosità, dato per scontato che non si parla di dilettanti allo sbaraglio, da un punto di vista commerciale, per quale insulso motivo io, dirigente Ita scelgo di operare da Reggio su Milano concentrando il collegamento in un fazzoletto di ore a metà giornata e non inserisco invece una rotazione mattina presto andata e tarda serata il rientro a Reggio? Non mi rispondere che non ci sono passeggeri, primo perché le statistiche di qualche anno fa dicono il contrario, secondo nemmeno il peggiore statista del mondo calcolerebbe piu vantaggioso il volo attuale di Ita su Milano piuttosto che quello acclamato a gran voce da tutti gli utilizzatori della tratta. Non voglio la tua opinione personale perché già immagino la risposta, vorrei una valutazione ( non solo da te possibilmente) libera, senza sentimenti, come se ti dessero a te una consulenza sull’argomento. Ora, insisto fino a che avrò fiato per farlo, non sono così stupido da fare ragionamenti da ignorante che ci sia una congiura contro Reggio, secondo una vostra valutazione professionale, perché nessuna compagnia ( Ita compresa) non inserisce questo maledetto volo avendo già la certezza matematica di un LF di almeno l’85% ( per tutto l’anno, tutti i giorni, questo dice il passato) sensibilmente migliorabile lavorandoci un poco sulle tariffe e sulla durata nel tempo?

  17. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Cavaliere:
    Ho viaggiato una decina di volte con l’ultimo e recente ripristino della fascia oraria Mattino/Sera da Reggio a Linate, sembrava di essere su un volo privato, non ci viaggiava nessuno. Al mattino potevamo essere circa in 25 e al ritorno a malapena si arrivava alle 70 persone (incluso sabato/domenica).

  18. Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com)

    Commenta per: Reggio Calabria

    @ Cavaliere:
    Scusami, stai intasando i commenti su un articolo che riguarda Crotone. Del volo Mattino/Sera su Linate ne abbiamo discusso ampiamente in passato. Al mattino parte con pochi passeggeri (quasi il 50%) mentre alla sera migliora (quasi il 75%). Anche da Lamezia non funziona ed ITA lo cancellerà per la prossima stagione invernale. Se paghi ITA il volo te lo fa come avviene su Pescara ma dopo 1 anno ha dichiarato che la rotta perde 1 milione di Euro e lo cancellerà nonostante gli incentivi. Come vedi, se non ci sono passeggeri non si mettono voli anche pagando i vettori.

  19. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Cavaliere:
    Premesso che nonostante le tue teorie i numeri (i precedenti interventi lo confermano) sono bassi.
    Quello che il passeggero medio non vuole comprendere è che un volo non è un taxi che decidi quando partire.
    Quando si pianifica un volo bisogna tenere conto di mille fattori, ad esempio, giro macchina, duty time crew, crew rest, e altre 10 voci che ti risparmio.
    Magari ITA preferisce impiegare lo slot su LIN che paga centinaia di migliaia di euro su rotte più redditizie, e inserisce REG su una W per occupare 2 settori per completare il roster del crew.
    Ma potrebbero esserci altre 20 motivazioni, tipiche di un operativo complesso come il loro che volano hub&spoke e no ptop come fa una llc, ad esempio.

    io resto sempre dell’idea che i numeri sono scarsi per spingere una compagnia a sostenere costi maggiori pur di volare su REG e mi sembra che i numeri mi diano ragione

  20. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Cavaliere:
    e devi aggiungere che l’equipaggio deve essere abilitato su reggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni commentatore si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.