Fake News: SACAL sposta il volo su Torino da Reggio Calabria a Lamezia

Eravamo indecisi se scrivere questo articolo, ma ci sembra corretto nei confronti dei nostri lettori puntualizzare visto che da quasi un mese sui Social Network, tra le mille fake news che si scrivono, vi è anche questa.

Occorre sapere che la compagnia aerea low cost rumena Blue Air collega stabilmente (tutto l’anno) Torino con Lamezia Terme dal 2015. Si, avete letto bene, 2015. A causa del Coronavirus e della riduzione degli aeromobili basati su Torino, la compagnia aerea ha dovuto necessariamente cancellare molte rotte che aveva programmato per l’estate 2020, tra cui vi è anche il collegamento Torino – Reggio Calabria. E’ corretto quindi parlare di spostamento del volo per Torino da Reggio Calabria a Lamezia se la compagnia aerea ha sempre volato su Lamezia dal 2015? Evidentemente no.

Inoltre, le Società di Gestione, in questo caso la SACAL, non hanno il potere di entrare nel merito delle scelte commerciali che fanno le compagnie aeree, costringendo i vettori a spostare voli a proprio piacimento.

Purtroppo la disinformazione sul trasporto aereo in Calabria continua a galoppare sui Social, e non è un caso se lo Staff di AeroportiCalabria.com oltre 6 mesi fa ha preso la decisione di non rispondere ai commenti che vengono inseriti proprio sui Social.

Come al solito qualcuno punterà il dito verso di noi etichettandoci come difensori della SACAL. No, non lo siamo, difendiamo solo la corretta informazione, tutto qui.

Lo Staff di AeroportiCalabria.com


Condividi!

Voli
VoloteaLufthansa
Motori di ricerca
Skyscanner
Autonoleggio
AvisBudgetEuropcarLocautoMaggioreSixt
Treni
Italo Treno
Bus
TerravisionFlixBus

13 commenti

  1. Commenta per: Reggio Calabria

    A Reggio da questo punto di vista continua da anni il solito piagnisteo. Ogni Natale escono i soliti articoli dei voli costosi, scritti da chi prenota con tre settimane di anticipo, pur sapendo che nei periodi come Natale e Pasqua è necessario prenotare almeno un mese prima.

    Stesso discorso con la storia di Lamezia che ruba i voli a Reggio… Blueair è ormai da un anno in ritirata da Torino, tant’è che nel SUF-TRN è subentrata anche Volotea.

    Se i giornali anzichè lamentarsi delle compagnie (e relative fake news) iniziassero a lamentarsi del territorio che non attira flussi di utenza, forse l’opinione pubblica a Reggio inizierebbe a costruire qualcosa.

  2. Commenta per: Reggio Calabria

    Reggio deve cercare una compagnia stabile che faccia hub su Fiumicino. Punto. Tutto il resto non serve a niente.

  3. Giuseppe Imbalzano (Co-Fondatore di AeroportiCalabria.com)

    Commenta per: Reggio Calabria

    @ tamoil:
    C’è già e si chiama Alitalia. Gli esperimenti passati con altre compagnie che operavano p2p sono andati tutti a ramengo.
    La realtà è che forse dobbiamo cominciare a farci qualche domanda sulla situazione economica cittadina e dei suoi dintorni: se l’aeroporto va male e le rotte non si reggono la colpa non è di Sacal.
    Vogliamo garantire una certa continuità su alcune destinazioni? Si prenda atto che non è più possibile garantire frequenze e orari in libero mercato, si impongano gli oneri e buona notte al secchio.

  4. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Giuseppe Imbalzano (Co-Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Questa è la realta! Basta sogni di altre rotte o compagnie lowcost! Teniamoci i nostri pochi, costosi (in alcuni periodi più che in altri), ma garantiti voli Alitalia! Dobbiamo baciare per terra solo perchè l’aeroporto di RC è ancora aperto!

  5. Commenta per: Reggio Calabria

    @ tamoil:
    Come ti hanno detto, in italia fa hub su FCO solo alitalia, che già vola da/per reggio.
    2 voli al giorno sono più che sufficienti.

  6. Commenta per: Reggio Calabria

    Reggio avra anche i suoi problemi ma i risiltati della gestione SACAL sono stati disastrosi… basta guardare ai numeri dei passeggeri. Il dato é eloquente in sè!
    Poi mi chiedo se esista in Sacal un piano di sviluppo a medio-lunga scadenza per l’aeroporto. Reggio potrebbe essere il secondo scalo di Catania. Fontanarossa é saturo e Reggio potrebbe aiutare in tal senso..
    Onestamente io non credo che la SACAL sia immune da colpe..come si cerca di farla passare in questo sito.. ( lo dico senza polemica.. ma è evidente… almeno a me..) Poi se volete credere alle favolette di De Felice ( ancora aspetto Ryanair..) che racconta nelle sue interviste senza contraddittorio fatelo pure… Io guardo ai numeri di Reggio. E sono pietosi!

  7. Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com)

    Commenta per: Reggio Calabria

    @ Francesco:
    Se credi che lo Staff di AeroportiCalabria.com stia qui a difendere la SACAL rispettiamo il tuo pensiero, noi siamo a posto con la coscienza avendo specificato a fine articolo qual è la nostra visione.
    Vedi, il trasporto aereo è una materia complessa e non basta dire come fanno sui Social “VIA SACAL” per far risorgere l’Aeroporto di Reggio Calabria. Chi vuol capire capisca.

  8. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Caro Roberto
    Sono d’accordo con te che il transporto aereo come ogni altra tematica specifica e’ una materia complessa
    Detto questo, quello che a me manca in SACAL e’ un piano di sviluppo
    Io non lavoro in aviazione, tuttavia mi aspetterei che qualcuno di SACAL ci dicesse quali sono gli obiettivi per Reggio per il biennio 2021-2022.

    Alcuni punti concreti

    – Numero Passeggeri da raggiungere

    – Quali azioni si vogliono mettere in atto per sostenere il raggiungimento del punto di cui sopra

    – Come rendere l’aeroporto piu’ appetibile e fruibile ai passeggeri (intendo come migliorarne l’intera esperienza di volo al viaggiatore – dal momento in cui egli prenota un biglietto al momento in cui si imbarca o arriva a Reggio…)

    – Destinazioni da raggiungere (frequenze ed orari)

    – Indagine di mercato su quali destinazioni l’utenza dell’aeroporto usa oggi per necessita’ via Lamezia e Catania (conosco un sacco di persone che si alzano alle 4 del mattino per prendere il Milano da Lamezia…). Destinazioni che potrebbero essere benissimo attivate da Reggio con gli orari e le frequenze giuste

    – Come l’aeroporto potrebbe essere al servizio della Regione dello Stretto che comprende le Eolie fino ad arrivare a Taormina (intendo soprattutto la stagione estiva da Aprile a Settembre)

    Sono queste le cose che mi aspetterei da una societa’ che gestisce un Aeroporto

    E’ anche questo quello che mi aspetterei da un sito specializzato come il Vostro (te lo dico senza nessuna polemica – ma con piglio propositivo)

    Saluti, Francesco

  9. Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com)

    Commenta per: Reggio Calabria

    @ Francesco:
    Ne abbiamo scritti di articoli, ma tanto le spiegazioni tecniche interessano poco.

    Rispondo ai tuoi punti.

    1) Si possono fare solo delle stime di crescita legate all’andamento del trasporto aereo. Non puoi avere un numero che devi per forza raggiungere, è tutto variabile.

    2) Ricordi che è stata pubblicata la politica degli incentivi SACAL? Anche gli altri Aeroporti nelle loro politiche di incentivazioni inseriscono da anni Reggio Calabria. Fino ad ora non ci sono compagnie aeree interessate.

    3) L’Aerostazione non è il massimo ma per fare quello che dici ci vogliono i soldi che SACAL non ha. Con i 25 milioni di Euro si migliorerà. Sul miglioramento di altri tipi di “esperienze” non è compito della SACAL.

    4) SACAL può proporre rotte ed orari, poi sta alle compagnie aeree decidere cosa fare.

    5) Le indagini di mercato (o meglio gli studi sulle rotte) solitamente le fanno le compagnie aeree. Alitalia potrebbe benissimo incrementare le frequenze o inserire nuove rotte, non lo fa perché sa che non riempie. Semplice.
    Ciò può non essere vero per le altre compagnie. Cioè magari una Volotea su Torino con tariffe low cost lo riempi.

    6) Vedi Crotone, il tour operator vuole i charter da Bergamo e Verona, chiama SACAL che mette a disposizione l’Aeroporto. Semplice.

  10. Commenta per: Altro

    @ Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com):
    Ciao, una curiosità OT.
    Qualcuno mi spiega la correlazione tra diffusione del CoViD19 e l’uso della cappelliera ?
    ENAC ne ha partorita un’altra delle sue oppure ha recepito qualche direttiva dell’ ICAO o dell’ EASA che però mi sfugge ?

  11. Roberto Sartiano (Fondatore di AeroportiCalabria.com)

    Commenta per: Altro

    @ Axlpc:
    Ciao, no solo in Italia succede per evitare assembramenti. Le indicazioni sono del Ministero della Salute. https://www.aeroporticalabria.com/voli-lamezia/enac-il-bagaglio-a-mano-dovra-andare-in-stiva-per-lemergenza-coronavirus-covid-19/

  12. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Francesco:
    così disastrosa la gestione che ha fatto 1 milione di utile….certo che non avete proprio pudore pur di attaccare!

  13. Commenta per: Reggio Calabria

    @ Francesco:
    scusa ma tu conosci quali sono i compiti del gestore aeroportuale? hai letto la convenzione? hai letto il codice della navigazione?
    al gestore interessa circa il 30% di quello che tu hai scritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note legali: secondo la normativa vigente ogni commentatore si assume la responsabilità di ciò che scrive nei commenti. Per richiedere la rimozione di un commento contattare lo Staff attraverso la pagina Contatti.